Al fianco delle donne non solo il 25 Novembre

Sostenibilità

Degli oltre 15mila dipendenti che formano la nostra azienda di ristorazione e facility services, l’87% è costituito da donne: è anche per questo che il nostro impegno a sostegno della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, istituita il giorno 25 novembre dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, è così importante. Nel corso degli anni abbiamo esteso la nostra rete di supporto a più associazioni su tutto il territorio nazionale.

Con l’associazione Donne in Rete contro la violenza (D.i.Re), una rete composta da 84 organizzazioni che gestisce centri e case rifugio destinate a donne vittime di violenza, abbiamo attivato dei percorsi di inserimento lavorativo attraverso la possibilità di accedere a tirocini formativi negli uffici o nelle nostre sedi operative. Perché donare un nuovo inizio a chi ha subito abusi, affiancandosi nel percorso di reinserimento nella quotidianità, è il modo più concreto per uscire da una situazione di subordinazione anche economica.

Per raggiungere questo obiettivo inoltre, con l’associazione Unione Donne in Italia (UDI), ci occupiamo di tracciare insieme ad altre cooperative le linee guida per l’ingresso nel mondo del lavoro, strumento essenziale per un offrire a chi ha subito maltrattamenti una guida pratica e concreta.

Allo stesso tempo, è necessario non smettere di sensibilizzare e promuovere la diffusione di buone pratiche all’interno dell’azienda. Da anni proponiamo iniziative per la formazione dei nostri dipendenti per combattere lo stigma dello stereotipo di genere e diffondere consapevolezza su un tema che può essere a volte sottostimato. Con Valore D, associazione che si impegna per l’equilibrio di genere e per una cultura inclusiva nelle organizzazioni, stiamo attivando in questi giorni il corso “Le molestie di genere nei luoghi di lavoro” dedicato ai manager della nostra organizzazione.

L’unione fa la forza, insieme per il futuro delle donne libero e sicuro.