Due anni di partnership con Gruppo Hera: i risultati

Sostenibilità

A due anni dall’accordo siglato con Gruppo Hera sui progetti di sostenibilità, economia circolare e potenziamento della raccolta differenziata prosegue la nostra partnership, alla luce degli ottimi risultati raggiunti.

32 mila tonnellate di biometano sono stati generati da 421 tonnellate di rifiuti organici raccolti in 7 punti di ristorazione Camst group mentre 23 mila litri di biocarburante idrogenato sono stati prodotti da circa 20 tonnellate di oli vegetali esausti raccolti in 62 tra centri cottura e ristoranti self-service, solo nel primo anno dell’accordo.

Il recupero dei rifiuti organici avviene in sette nostri punti ristoro tra Bologna e Modena. I rifiuti vengono portati nell’impianto Hera di Sant’Agata Bolognese e trasformati in biometano il quale, in quanto combustibile 100% rinnovabile ottenuto dai rifiuti, riduce notevolmente gli impatti ambientali rispetto ai combustibili di origine fossile. Con questa produzione di biometano abbiamo evitato il consumo di 25 tonnellate di petrolio equivalente e l’emissione di quasi 60 tonnellate di anidride carbonica, pari all’assorbimento generato da circa 3.000 piante di medio fusto.

Di pari passo anche il recupero degli oli vegetali esausti per la produzione di biocarburante idrogenato grazie all’accordo siglato con ENI. Nel 2022 i punti di ristoro coinvolti nella raccolta sono passati da 62 a 245, anche oltre i confini del territorio emiliano-romagnolo. Il recupero stimato è di 100 tonnellate che saranno avviati alla produzione di biocarburante.

A fronte di questi risultati, stiamo ragionando insieme al Gruppo Hera in maniera congiunta per individuare altre azioni e iniziative mirate, sempre nella direzione di rafforzare la partnership e di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile prefissati dall’accordo.