La divisione non è una sottrazione

la divisione non è una sottrazione
La divisione non è una sottrazione

Con questa attività gioca e impara vogliamo fare capire ai più piccoli di casa come il cibo e le risorse sono suddivise nel mondo.

COSA SERVE:

– Uno spinner che si costruisce con un cartoncino colorato di rosso, giallo e verde. Il colore verde deve occupare più della metà dello spinner, mentre il rosso sarà la fetta più piccola (vedete l’immagine come esempio). Per la freccia si prende un cartone rigido fissato al centro con fermacampione.

– Una confezione di fagioli secchi (o caramelle o pezzetti di pane).

– Almeno 6 giocatori

– 3 piatti

COME FARE:

Dividete i fagioli nei tre piatti: 50 fagioli nel piatto “paesi ricchi”, 30 nel piatto “paesi in via di sviluppo” e 15 nel piatto “paesi poveri”. Ogni giocatore fa ruotare lo spinner e in base al colore diventa parte di una “squadra”: rosso“paesi ricchi”, giallo“paesi in via di sviluppo” e verde “paesi poveri”. Al gruppo più numeroso, probabilmente i verdi, consegnate il piatto ”povero”, al gruppo giallo date il piatto “medio”, al gruppo rosso il piatto “ricco”. Il gioco rappresenta la distribuzione del cibo nel mondo. Una volta terminata la suddivisione potete fare una riflessione su come vi siete sentiti a fare parte di ogni gruppo. Il gioco può continuare con disegni a tema che rappresentano ciò a cui vi ha fatto pensare l’attività.

Contattaci

Si informa che questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Se si desidera saperne di più leggere l'informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Continuando con la navigazione si acconsente all' utilizzo dei cookie

OK